sei un professionista?

accedi alla tua area riservata

Ristorante Baku

Mosca by Archpoint

sei un professionista?

accedi alla tua area riservata

Ristorante Baku

Mosca by Archpoint

Anno 2014
Mosca Russia

Oltre lo stile etnico: la ristrutturazione di un ristorante che ricrea nel centro di Mosca lo spirito unico, al contempo antico e moderno, della città di Baku.

DESCRIZIONE

Uno splendido lavoro di ristrutturazione firmato da Archpoint, lo studio di architettura russo divenuto celebre per aver creato alcuni dei ristoranti più interessanti di Mosca, tra cui "La casa del Gaucho" e lo "Shektel". Il progetto per il nuovo Baku si spinge ben oltre i confini di un gusto per l'etnico. Il suo scopo è evocare la moderna città di Baku e il suo carattere peculiare, fatto di edifici contemporanei e meraviglie antiche, di tradizione e innovazione, e di ciò che la rende uno dei più ricchi melting pots culturali al mondo. Il concept è quindi sviluppato ricreando un mood eclettico, ma mai eclatante. Il risultato è un raffinato cocktail di riferimenti culturali distinti, dove l'architettura della tradizione può realmente incontrare il design contemporaneo in un gioco di armonie piuttosto che di contrasti.

Nella sala principale questa intenzione si mostra in tutta la sua efficacia. La sua atmosfera ariosa e fine è ottenuta principalmente attraverso una sapiente combinazione tra la luce naturale, che filtra in abbondanza dalle molte vetrine a tutta altezza, e un mix delicato e sofisticato di luci artificiali decorative. La luce qui diviene protagonista quasi senza parere, lasciando che l'attenzione venga attirata inizialmente dall'elegante palette di sfumature beige abbinata a un pavimento tradizionale nei toni della terra. L'uso generoso del Travertino Latino, con i suoi tipici pori e venature, stabilisce una forte connessione con l'architettura del passato, fatta soprattutto di pietra. Eppure, la raffinata parete principale decorata con il rivestimento di design litico Seta, e la sua sequenza di complementi Curve Luce abbinati, rivisita questo materiale in chiave contemporanea. La cifra stilistica dell'ambiente risulta così bilanciata, e le morbide curve della texture e delle lampade a muro contribuiscono al suo aspetto accogliente. La coerenza estetica della sala è garantita anche dalla scelta di commissionare insieme la realizzazione dei rivestimenti in travertino levigato tradizionali e di quelli di design, incaricando la divisione Lithos Design Source dell'intera fornitura; questo ha permesso di utilizzare materia prima selezionata all'interno della stessa cava e proveniente dagli stessi blocchi, per un risultato perfettamente uniforme.

Questa gentile composizione di tocchi etnici ed eleganza classica, di bianchi, beige e accese tinte calde viene ripresa nel livello superiore dello spazio, soprattutto attraverso una scelta accurata delle luci pendenti. I bianchi lampadari che illuminano l'area centrale aggiungono all'ambiente un tocco di misurata preziosità con le loro curve e spirali sottili. Le lampade folk in legno posizionate vicino alle vetrate assolvono a una doppia funzione: da un lato richiamano i cromatismi del pavimento, assieme alle decorazioni dei ballatoi interni; dall'altro, illuminano i tavoli separati dalla sala centrale che fronteggiano le finestre, completandone il carattere decorativo. Anche in questa zona infatti le colonne candide e imponenti, i divani e i cuscini coloratissimi, gli arredi tavola tradizionali e il mosaico a pavimento si uniscono in un omaggio alla fusione stilistica e culturale. Gli ingredienti architettonici e d'arredo cambiano, creando una nuova ricetta che conserva però quello stesso sapore di fondo, perfettamente bilanciato, tipicamente "Baku". Lo stesso accadrà nelle molte sale VIP al primo e al secondo piano. Questo remix e intreccio di elementi sempre diversi ma provenienti dalle stesse, specifiche identità diventa così il vero tratto distintivo dell'intero progetto.

texture

dettagli

Ristorante Baku
Progetto: Archpoint
Valery Lizunov - Capo progetto
Maxim Vinokurov - architetto
Ekaterina Ageeva - design d'interni
Ivan Sorokin - foto
Immagini su gentile concessione di Archpoint.
Tutti i diritti riservati.

texture

materiali

dettagli

Ristorante Baku
Progetto: Archpoint
Valery Lizunov - Capo progetto
Maxim Vinokurov - architetto
Ekaterina Ageeva - design d'interni
Ivan Sorokin - foto
Immagini su gentile concessione di Archpoint.
Tutti i diritti riservati.

torna ai progetti